Intendere gli intenti di Commentiamargine.it

Se la vita fosse un fiume il margine ideale potrebbe essere un pescatore, o una piccola barca, un ramo secco che si sporge e bacia l’acqua che scorre, l’erba rigogliosa e verde delle sponde o una vecchia palafitta mezza distrutta e abbandonata con la sua rete logora, sostenuta a stento dalle travi ormai marce.

Che fiume sarebbe senza tutti questi “margini”, forse soltanto della banale acqua di passaggio, niente più.

Il margine è per me l’arte in genere: ci potrebbe essere la vita senza arte? Forse si, ma come sarebbe? L’arte può aiutare a capire il secolo che viviamo, il pesante limite della velocità, rompere le barriere di una mentalità arroccata su ignoranti convinzioni e convenzioni; l’arte per me è tutto ciò che ti impone di fermarti ad ammirare, a riflettere, magari a discutere, ma che più di tutte queste cose ti offre la possibilità di capire l’altro, o almeno tentarci, perché senza la comprensione si continuerà a vedere uno scialbo fiume che passa e va.

In questo sito troverete la mia vita letteraria, la mia più grande passione, l'unico modo per conoscermi meglio.

Diego.